Periferia Letteraria intervista Lucia Mangili – poesie e poetica

Intervista Lucia Mangili con Periferia Letteraria poesie

Periferia Letteraria intervista Lucia Mangili – poesie e poetica

Blog Larosainpiu dell’ASSOCIAZIONE CULTURALE PERIFERIA LETTERARIA

“Scrivo poesie dall’età di quattordici anni. La Poesia è la mia lingua emotiva per eccellenza.
Poesia è lo strumento principe per scandagliare il magma nero dell’Es, se vogliamo dirla alla Freud, e attraverso questo dare un significato nuovo a noi stessi e al mondo.

É sommergibile che permette di immergersi nel mare profondo e scuro che si muove in ognuno di noi, guardarlo in faccia senza perdercisi, analizzarlo, ammirarlo anche se vogliamo, nei suoi coralli e nelle sue nefandezze, per poi ritornare a galla e tentare di spiegarlo, con una lingua che non può essere romanzo, saggio, cronaca o trattato, ma semplicemente pennellate di parole e di versi, le sole che possono esprimere appieno certi angoli nascosti della nostra natura e più in generale descrivere certe bellezze e certe brutture del mondo e della Vita.

Per questo mi piace paragonare la poesia a una sorta di quadro espressionista: l’archetipo interiore collettivo si può esprimere in tutta la sua pienezza solo attraverso impressioni-espressioni brevi, concentrate, pennellate emotive a cui poi dare un significato, una forma, un’organizzazione tecnica della parola.
La Poesia è creatività e scienza fuse insieme, due elementi che rappresentano anche le due anime che da sempre convivono in me…”

LEGGI QUI L’ESTRATTO DELLA NUOVA RACCOLTA E ALTRE CURIOSITA’ >>

21 marzo 2021

Salvatore Sblando

Fonte: blog larosainpiu dell’Associazione Culturale Periferia Letteraria Nuova poesia contemporanea italiana

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.